• 2.jpg
  • 3.jpg
  • 1.jpg
Venerdì, 20 Febbraio 2015 00:00

NASCE IN PUGLIA IL FORUM PER L'AGRICOLTURA SOCIALE, LA PRESENTAZIONE A LATERZA

L'agricoltura sociale rappresenta un terzo del valore dell'economia informale, quella serie di attività che non vengono considerate per il calcolo del Pil, che non vengono quotate in borsa ma che hanno un alto potenziale umano.

Questo presupposto definisce ulteriormente l'importanza del forum nazionale dell'agricoltura sociale, attivo dal 29 gennaio anche in Puglia. Il forum regionale, che ha presentato la sua piattaforma operativa anche a Laterza il 20 febbraio, sarà il principale interlocutore della regione nella redazione dei progetti che animeranno il piano di sviluppo rurale 2014/2020, che vedrà la luce entro l'anno.

Nella sala "la cavallerizza" del palazzo marchesale, quindi, diverse esperienze di agricoltura sociale hanno fatto sintesi per capire come questa strada sia proficua per chi vive un disagio ma anche per chi ha scelto di declinare la vita dei campi in maniera anticonvenzionale.

L'esempio più significativo è quello del progetto redatto dall'asl di Taranto e sostenuto dal Gal "Luoghi del Mito", denominato inclusione sociale e che con il costo sostenuto dall'asl per ospedalizzare un solo paziente psichiatrico ha coperto buona parte di un progetto che permette a 25 pazienti di rinascere autenticamente grazie al lavoro rurale.

Le masserie didattiche sono il primo passo di questo cammino che immagina un'agricoltura terapeutica.

Come detto, la redazione del nuovo Psr è un percorso complesso che deve necessariamente far leva su contributi intellettuali diffusi. In questo senso il forum è già all'opera.

L'agricoltura sociale, soprattutto, è un ottimo esempio per la politica, per scoprire come poche risorse possano produrre grandi risultati.

GLI INTERVENTI

Paolo Nigro

Gianfranco Lopane

Fabrizio Guglielmi

Roberto Barberio

italia puglia green

Sede

 Via Vittorio Emanuele, 10
c/o Palazzo Catalano
74011 Castellaneta (Ta)

 +39 099 2217754

 info@luoghidelmito.it