• 2.jpg
  • 1.jpg
  • 3.jpg
Giovedì, 31 Luglio 2014 00:00

Il folklore, da cultura popolare a motore di sviluppo

Chi ne dubitava è stato definitivamente smentito dal convegno che ha aperto l'edizione 2014 del festival internazionale del folklore terra delle gravine, a Palagianello.

L'iniziativa, sostenuta dal Gal Luoghi del Mito, dal comune e dalla regione, ha portato nel castello Stella Caracciolo della cittadina lo scorso 31 luglio esperti del settore e appresentanti istituzionali, per approfondire un tema di stringente attualità: Il recupero e la valorizzazione delle tradizioni popolari attraverso il folklore, per lo sviluppo economico nella terra delle gravine.

Il ruolo del Gal, in questo senso, è scontato: se la sua missione è sostenere strade alternative di sviluppo che si ispirino comunque al mondo rurale, lo è anche il recupero in chiave economica della cultura popolare locale.

Il presidente Paolo Nigro, salutando i presenti, lo ha sottolineato anticipando le parole dell'assessore regionale all'agricoltura fabrizio nardoni e del sindaco di Palagianello Michele labalestra.

Il tema del convegno, quindi, era di molteplice interpretazione. Dalla potenzialità economica del settore alla sua valenza culturale.

La relazione centrale del convegno è stata affidata a un luminare del settore, il professor vinicio Enzo Alliegro dell'università "Federico II" di Napoli. Con lui abbiamo scoperto quando il folklore è divenuto materia di rango accademico e soprattutto come riesca a essere motore di sviluppo.


GLI INTERVENTI DEI RELATORI

Michele Labalestra

Vittorio Coriglione

Vinicio Enzo Alliegro

Fabrizio Nardoni

italia puglia green

Sede

 Via Vittorio Emanuele, 10
c/o Palazzo Catalano
74011 Castellaneta (Ta)

 +39 099 2217754

 info@luoghidelmito.it